Università
della
Svizzera
italiana
Academy
of Architecture
Laboratorio
di Storia
delle Alpi

 
 

“Histoire des Alpes – Storia delle Alpi – Geschichte der Alpen”

 

Le Alpi Marittime si estendono lungo i due lati della frontiera franco-italiana, là dove l'arco alpino tocca il Mediterraneo. Si tratta, come rilevato nell'introduzione a questo volume, di uno di quei pays de l'entre-deux, così frequenti in Europa ma ancora oggi troppo poco conosciuti. In questo numero, la storia di questa zona di contatto transnazionale tra la montagna, la costa e il mare, viene affrontata in un'ampia ottica che comprende pure la Provenza.

2001/6
Entre les Alpes et la mer /
Zwischen den Alpen und dem Meer

 

Non può sfuggire il fatto che le città e le Alpi siano state vicendevolmente escluse nella ricerca storica: quando si è trattato di studiare la città, gli storici hanno negletto le Alpi e viceversa. È quindi ora di associare i due temi in un quadro di riflessioni collettive. Diciassette autori provenienti dalle varie parti dell'arco alpino si sono prestati a questa esperienza. Questo volume riunisce i contributi presentati nel quadro di un convegno che si è tenuto a Trento dal 30 settembre al 2 ottobre 1999.

2000/5
Ville et montagne /
Stadt und Gebirge

 

Il Monte Bianco e il Cervino fanno parte dei monti più famosi delle Alpi. Circa a metà tra questi due il passo del Gran San Bernardo apre un passaggio tra i monti. Collega la Valle d'Aosta, una regione italiana autonoma, col cantone elvetico del Vallese. Ma quanto è forte e importante questo collegamento? Quali similarità e quali differenze sono caratteristiche per la storia di queste due grandi, impressionanti valli (...)? Sono vicine non soltanto in senso geografico, ma anche in senso storico-sociale, si tratta cioè di zone che comunicano tra di loro? 

1999/4
Voisins? : Vallée d'Aoste et Valais /
Nachbarn? : Valle d'Aosta und Wallis

 

Mobilità! Confini! Questi sono temi che ci affascinano proprio nella loro connessione e apparente contradditorietà, in quanto deteminano fortemente il nostro orizzonte personale e politico (...) Ma il tema è di grande rilievo anche per la storia e la storiografia delle Alpi. Lo spazio alpino non è forse considerato in alcuni classici della tradizione scientifica - si pensi all'opera di Fernand Braudel - una zona di migrazione per eccellenza? E quante sono le regioni europee, in cui lo sviluppo degli stati nazionali ha prodotto un così alto numero di confini come nell'arco alpino?

1998/3
Mobilité spatiale et frontières /
Räumliche Mobilität und Grenzen

 

La Slovenia è (...) l'unico stato europeo nel cui emblema nazionale compare la rappresentazione di una cima di montagna. A questo si potrebbe forse aggiungere che quasi la metà del territorio nazionale sloveno è considerato zona alpina e che il paese è impegnato da anni nella Comunità di Lavoro Alpe Adria e nella convenzioine delle Alpi. Questo numero di "Histoire des Alpes-Storia delle Alpi-Geschichte der Alpen" è dedicato in gran parte alla storia di questa regione alpina (...) I contributi coprono un arco di tempo che va dalla preistoria fino al XX secolo.

1997/2
Les alpes de Slovénie /
Die Alpen Sloweniens

 

Il 7 ottobre 1995 è stata fondata a Lucerna l'Associazioine internazionale per la Storia delle Alpi. Essa si rivolge a tutte le persone e le istituzioni che si  interessano da un punto di vista scientifico della storia delle Alpi, nell'intento di promuovere la conoscenza e lo scambio reciproci tra quanti operano in questo settore. Questa pubblicazione propone i primi risultati concreti della nostra attività e costituisce il primo numero di una rivista che uscirà con cadenza annuale (...) Gli autori illustrano nei loro contributi lo stato della ricerca sulla storia delle Alpi, sia da un punto di vista generale, sia da quello delle ricerche nazionali.

1996/1
Des alpes traversées aux alpes vécues /
Vom Alpenübergang zum Alpenraum